Premio Cantautore

Alla fine degli anni '60, nell'allora famoso Teatro 2000 di Napoli, tempio della sceneggiata, in cui Mario Merola dominava la scena raccogliendo strepitosi successi di pubblico, si tenne un concorso per giovani autori. Presentai per l'occasione una mia composizione, versi e musica, dal titolo "Pe n'ora 'e freva", che in seguito mi avrebbe riservato non poche soddisfazioni. Dirigeva l'orchestra l'illustre maestro e compositore Enzo Barile, autore di tanti successi, da "Madunnella" a "Dimme addo' staie" a "Notte lucente". Ho ancora nella mente le belle e gratificanti parole che il maestro mi rivolse elogiando la bellezza della melodia, ma l'emozione pi¨ grande me la riserv˛ la giuria, composta da poeti, musicisti e personaggi dello spettacolo, assegnandomi il "Premio Cantautore".